Lifting del viso

Come spostare indietro le lancette dell'orologio.

Solitamente la regione interessata per prima è quella periorbitaria, a seguire è il contorno della mandibola che perde di definizione (con la comparsa delle note gocce dell'amore, che altro non sono che il rilassamento dei tessuti molli a livello degli angoli della mandibola sotto la spinta della massa adiposa sottostante: la bolla adiposa del Bichat), mentre le prominenze zigomatiche tendono ad appiattirsi e i solchi naso-genieni ad approfondirsi.
E' noto a tutti il significato della comparsa dei cosiddetti codici a barre a livello delle labbra, mentre il cedimento dei tessuti nella regione del collo sotto il mento, finisce per causare le caratteristiche pieghe, dovute anche al rilassamento del muscolo platisma (muscolo pellicciaio) che è responsabile della tensione del rivestimento cutaneo della regione del collo.
Le procedure indicate per correggere i danni del tempo per quanto riguarda la tonicità dei tessuti molli del viso sono molteplici e vengono genericamente indicate con le espressioni di lifting, face-lift, ritidectomia.

 

Le varie tecniche si distinguono per la radicalità/invasività del gesto chirurgico proposto (le tecniche di lifting si distinguono in superficiali o profonde, come nel deep plane) e consistono nella rimessa in tensione in vario modo della cute di cui se ne asporta sempre la parte eccedente o nella messa in tensione  dei piani sottostanti alla cute:
E' a livello dello S.M.A.S. (system muscolar aponeurotic superficial, cioè sistema muscolo aponeurotico superficiale) che si eseguono i vari tipi di sospensioni.